L’area del vogherese è una territorio particolarmente adatto alla produzione della cipolla dorata grazie ai suoi terreni argillosi;  si raccoglie in estate e si conserva per tutto l’inverno.

Il Consorzio produttori della cipolla di Voghera, costituito nel 1990, coltiva la cipolla applicando le piùavanzate tecniche agronomiche e seguendo un regolamento disciplinare di produzione con l’obiettivo di ottenere un prodotto sano, omogeneo e qualificato dal punto di vista nutrizionale. La cipolla dorata veniva coltivata fin dall’800 soprattutto perchémolto resistente agli agenti infestanti e altamente produttiva. Agli inizi del 1900 ha avuto inizio la sua esportazione e nel 1935 viene citata nella allor famosa rivista “La Massaia” che la inseriva come ingrediente principale nella ricetta del “Caviale SINTETICO”

 La cipolla dorata di Voghera Ha una forma a trottola leggermente schiacciata, con un diametro medio di circa 6 cm.; il colore è giallo dorato intenso. Il sapore e il profumo sono caratterizzati da un alto grado di pungenza e possiede un’elevata conservabilitàIN CUCINA :La cipolla di Voghera si presta molto bene per essere mangiata cotta. La sua forma particolare la rende adatta a essere farcita e cotta nel fornoo utilizzata per ripieni e contorni, si abbina molto bene anche alla carne e quindi ai fondi degli arrosti, ma anche per il ragù con cui condire delle eccezionali tagliatelle

(Visited 8 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *